Pianoforte e Clavicembalo

  • Età Per bambini dai 6 anni ed adulti
  • Periodo e numero lezioni novembre – giugno
    (24 lezioni individuali)
  • Durata e cadenza Lezioni da 30' o 60' | settimanale
  • Costo Consonanze + strumento da 30' 90€ al mese (+30€ quota associativa)
  • Costo Consonanze + strumento da 60' 135€ al mese (+30€ quota associativa)
  • Costo Voicegeneration + strumento da 30' 135€ al mese (+30€ quota associativa)
  • Costo per adulti con pregressa conoscenza musicale pacchetti di lezioni (24 da 30' o 12 da 60')
    3 rate da 120€ l'una (+30€ quota associativa)

 

Il corso parte dallo studio della tecnica di base del pianoforte classico; mira all’acquisizione di una naturale postura allo strumento e di una solida lettura del doppio pentagramma, per arrivare ad affrontare col tempo i capisaldi della letteratura pianistica classica, romantica e contemporanea.
Il presupposto è che la musica sia un “gioco”, in cui libera espressione e capacità di improvvisare sono componenti indispensabili, ma al tempo stesso un “linguaggio”, con le sue precise regole sintattiche.

Le lezioni di musica da camera, in collaborazione con le altre classi della Scuola, saranno un’occasione per abituare all’ascolto di se stessi e degli altri.

L’allievo potrà anche affrontare lo studio della musica barocca sul clavicembalo, imparando le differenze di stile necessarie per un corretto approccio alla musica per tastiera di ogni epoca.

    Docenti

  • Diego Maccagnola

    Diego Maccagnola

    Direttore assistente, Docente di Pianoforte

    Allievo di Maria Grazia Bellocchio presso l’Istituto Musicale “G. Donizetti” di Bergamo, ha conseguito sotto la sua guida il Diploma in Pianoforte col massimo dei voti e il Diploma Accademico di II livello in Discipline Musicali con lode.
    Ha frequentato Masterclass con pianisti di fama internazionale quali Massimiliano Damerini, Sergei Dorensky, Paolo Bordoni e Benedetto Lupo.
    Si è perfezionato in Musica da Camera all’Accademia Nazionale di S. Cecilia di Roma con Rocco Filippini e presso l’Accademia Chigiana di Siena con Alexander Lonquich. Ha studiato clavicembalo con Emilia Fadini.

     

    Premiato in numerosi concorsi pianistici, si è esibito come solista o in formazioni da camera in importanti Rassegne e Festival italiani e stranieri, quali la Società dei Concerti di Milano, la Stagione cameristica del Teatro La Fenice di Venezia, La Società dei Concerti di Trieste, l’Unione Musicale di Torino, l’Accademia Filarmonica Romana, il Festival Plateaux di Vitry sur Seine (Parigi) e in sale concertistiche quali il Teatro Ponchielli di Cremona, il Teatro Comunale di Ferrara, l’Auditorium Parco della Musica di Roma, il Teatro Vittoria di Torino, il “Théatre entre des Bords de Marne” di Parigi, la Maison Natale de C. Debussy, la Maple Hall di Osaka (Giappone) e il Parkview Green Museum di Pechino (Cina).

    Dal 2003 al 2008 ha collaborato con il coreografo e danzatore fiorentino Virgilio Sieni, con il quale ha portato in tournèe in Italia e all’estero due tra le sue più importanti opere coreografiche, “Solo Goldberg improvisation” e “Sonate Bach”, eseguendo con successo di pubblico e di critica le Variazioni Goldberg e le Sonaten für Viola da Gamba und Klavier di J.S.Bach.
    Nel dicembre 2017 è stato protagonista di una fortunata tournèe in Giappone, suonando con successo il Primo Concerto di Beethoven con la Sereno Chamber Orchestra presso l’Aqua Cultural Center di Toyonaka.

     

    Ha inciso musiche di Mozart per l’etichetta “Discantica” e musiche di Beethoven per “Movimento Classical” e per la rivista “Amadeus”.

     

    E’ membro fondatore, insieme alla violinista Lena Yokoyama e al violoncellista Alessandro Copia, del Trio Kanon, ensemble perfezionatosi con il Trio di Parma e con altri musicisti di fama internazionale nelle maggiori Accademie Europee di musica da camera. Nel 2018 il Trio Kanon ha vinto il Primo Premio e due premi speciali nell’International Chamber Music Competition di Pinerolo e Torino Città Metropolitana.

     

    Diego Maccagnola affianca ad un’intensa attività didattica e concertistica come pianista, quella di maestro di coro.
    Dal 1998 è cantore e assistente alla direzione nelle produzioni del Coro Costanzo Porta di Cremona e dal 2007 collabora con il Circuito Lirico Lombardo in qualità di Maestro del Coro.
    È docente di Pratica Pianistica presso l’Istituto Superiore di Studi Musicali “Vecchi Tonelli” di Modena.